Quando ho voglia di scrivere

Ma cosa fa veramente uno spazzacamino a Roma?

1288195_chimneyLo spazzacamino a Roma, in Italia e come nel resto del mondo è uno dei mestieri più antichi che ci sia. Questo lavoro artigianale spesso affolla il mondo delle favole e delle fiabe proprio perché i più ricercati e specializzati a fare questo lavoro erano specialmente i bambini più poveri o gli orfanelli; la loro costituzione, spesso esile e magrolina, li rendeva adatti a questa mansione.

Il loro compito era quello di infilarsi nella canna fumaria sporca e vecchia e di ripulirla, spesso a discapito della loro salute; magari rievochiamo facilmente alla mente immagini dello spazzacamino nero dalla testa ai piedi che esce dal caminetto! Ma oggi ci si chiede quale sia l’attuale compito dello spazzacamino? È ancora quello di arrampicarsi alla canna fumaria e sgattaiolare tra un tetto e l’altro o è cambiato adattandosi alle nostre usanze e abitudini?

Forse oggi quando addentrandosi in un sito internet di spazzacamini a roma è facile leggere: “operaio specializzato nella manutenzione nel controllo degli impianti impianti di combustione”. Per impianti di combustione si intendono caminetti, focolari e raccordi. Generalmente uno spazzacamino può operare in non più di due comuni, a seconda della grandezza degli stessi, basti pensare alla portata del solo comune di Roma. Le tariffe di uno spazzacamino a Roma dovrebbero essere omogenee e regolate da un’autorità.

Ma cosa fa nello specifico uno spazzacamino a Roma quando, dopo essere stato chiamato telefonicamente o per e-mail, raggiunge la nostra abitazione?

Ebbene lo spazzacamino pulisce o libera da ostruzioni le canne fumarie dei nostri camini, ma si occupa anche degli impianti di riscaldamento della nostra casa, sia autonomi che centralizzati. Controlla e ripara guasti o anomalie dei condotti fumari o ai gas di combustione svolgendo un ruolo chiave nella prevenzione degli incendi. Alla fine del controllo deve registrare i dati dell’analisi su un libretto il quale può essere oggetto di un’ulteriore analisi del sindaco o dei Vigili del Fuoco.

Vedi anche  Non farti scappare il Voucher Baby Sitter 2014 - 2015

Ma che arnesi utilizza uno spazzacamino a Roma?

Una volta si usava una corda con fissate alle estremità dei rovi di pungitopo che fungevano da spazzola, oggi si può visionare cosa c’è all’interno della canna fumaria grazie a delle elettroniche video-ispezioni, l’accesso attraverso il tetto in piena sicurezza o tramite la scovolatura di spazzole flessibili adatte ad asportare la fuliggine. Dato il pericolo per la salute non si usano quasi più i raschietti a spalla che accumulavano catrame.

ll mestiere dello spazzacamino è orientato sempre più verso il concetto di sicurezza e quindi di maggiore competenza professionale e tecnica. Anche se probabilmente continueremo a pensare alo spazzacamino che esce dalla canna fumaria tutto nero, non esitiamo a chiamare questa figura professionale importante che nel corso del tempo cambia ma non svanisce mai!

© 2018 SguardoAlMondo.it | Powered by IMPRENDO - P.I. 12438431004 | Privacy e Cookie Policy -
info@sguardoalmondo.it | Contattaci